Lettera aperta a Persichetti

Caro Paolo, ho deciso di scriverti per due o tre motivi. Sono attento lettore ed estimatore dei tuoi scritti. Ammiro e rispetto i compagni e le compagne che, come te, hanno pagato con la vita e la libertà il prezzo delle proprie scelte. La ripubblicazione su Insorgenze dell’articolo da te scritto dieci anni fa, all’indomani dell’operazione ...

Il destino di chi lotta è già scritto

Il destino di chi lotta è già scritto. Hai dato un nome al tuo nemico. Lo chiami “capitalismo”. Faresti di tutto per abbatterlo, partendo da qui, dal posto in cui sei nato e cresciuto. Ti piacerebbe praticare un’altra forma di vita, subito, senza rimandare tutto ad un futuro inverosimile. Quando decidi di stare nei movimenti ...