Il verso morbido, ruvido, senz’approdo

By 0 , Permalink

C’e ancora spazio per la parola? I sentimenti appartengono tuttora al genere umano o sono dominio esclusivo dei social network, merce da barattare con i “like” che tramite i dispositivi palmari ci restituiscono simulacri d’esperienza? In una domanda più perentoria: la poesia è morta oppure si è diluita nella realtà aumentata in cui siamo immersi? Di ...