Gli omicidi silenziosi nelle carceri italiane

Una vera e propria “lupara bianca” di Stato. Gente che sparisce, e non se ne sa più niente. Nelle carceri italiane, tra il gennaio 2002 ed il luglio 2003, circa cento persone recluse, morte di suicidio, malattia, overdose o cause non accertate, sono scomparse nel nulla. Non hanno identità, né provenienza. “Ogni due detenuti che ...

La giustizia senza sentimenti

«C’è gente che ha fatto omicidi e dopo un po’ di galera è libera. Ed io per qualche assegno falso ho già scontato quasi cinque anni. Ma sto per tornare in carcere, dove starò per almeno altri cinque». Giovanni Valentino piange. Sembra rassegnato a trascorrere un quinto dei suoi 55 Natali in una cella. È ...

La lettera aperta di un pregiudicato: «Io in galera non ci voglio tornare!»

«Ho deciso di cambiare vita. Padre Fedele Bisceglia mi ha dato un tetto e l’opportunità di poter pensare al futuro». Giovanni Valentino, 55 anni, è ospite “forzato” agli arresti domiciliari, dell’Oasi francescana. «Ora – spiega – le condizioni economiche in cui mi trovo, mi impediscono di affrontare altri processi e davanti a me è ricomparso ...